Linguaggi a confronto. Prima parte

Linguaggi a confronto. Alice tradotta da Artaud  Exursus tra i linguaggi immaginari. Prima parte  di Livia Bidoli Lewis Carroll (1832-1898) con Alice nel paese delle meraviglie(1) ha creato un testo indissolubilmente legato alle memorie dell’infanzia e nondimeno un intricato ‘riddle’ (enigma) per i critici, soprattutto per quanto riguarda alcuni brani e poesie il cui linguaggio non corrisponde alla semantica ed alla … Continua a leggere

Linguaggi a confronto: Seconda Parte

Linguaggi a confronto. Seconda Parte di Livia Bidoli La ‘forma’ (shape in inglese) dell’oggetto esprime, nella parole di Humpty Dumpty, sia il ‘significante’che l’oggetto enunciato ed il suo significato:«my name means the shape I am»(14). Questa logica riflette precisamente la posizione che Artaud rivela nella sua teorizzazione sul teatro (e che riguarda anche il linguaggio): «il linguaggio fisico, materiale e … Continua a leggere

Linguaggi a confronto. La Bibliografia

  Linguaggi a confronto La Bibliografia di Livia Bidoli   Antonin Artaud, L’Arve et l’aume. Tentative anti-grammaticale contre Lewis Carroll, Œuvres Complètes, Gallimard, Paris.               – Il teatro e il suo doppio, Einaudi, Torino, 1968. Tit. orig.: Le Théatre et son double, Gallimard, Paris, 1964; Le Théatre du Séraphine, Galimard ; paris, 1964 ; Le Théatre Alfred Jarry (e altri scritti), Gallimard, t. IX(1979), … Continua a leggere